Murmur Mori

CARMINA

Canti latini medievali d’Italia e d’Europa

NUOVO ALBUM IN USCITA NEL 2025

Ascolta i primi due singoli

O ADMIRABILE VENERIS IDOLUM

 ☞ CRUS OCELE MEUM VELLE

Murmur Mori, Medieval Music, Musica Medievale

Ciò che probabilmente scandalizzerebbe i trovatori del XII secolo, se fossero vivi al giorno d’oggi, non sarebbe il vedere le loro liriche messe in scena, ma assistere ad una messa in scena senza Amore. Questa convinzione genera l’originale espressività che caratterizza i concerti dell’ensemble Murmur Mori.

Confidando solo ed unicamente nelle fonti originali, Mirkò Volpe e Silvia Kuro effettuano le loro ricerche sul campo visionando personalmente i manoscritti contenenti le liriche le cui melodie sovente vennero affidate alla tradizione orale e che, proprio come spesso accade per la musica popolare, ci sono state invidiate dal tempo.

Ispirati dalla musa popolare e dalle realtà nelle quali ancora sopravvive, l’ensemble Murmur Mori indaga la poesia giullaresca lavorando sulla ricostruzione del suono della lirica italiana delle origini e della musica secolare del “Medioevo”. L’intento principe è quello di riscoprire la musicalità della poesia in volgare dal momento che la maggior parte di queste liriche furono cantate ancor prima di esser scritte, come metrica e forma suggeriscono, quando nessuno ha più tentato di metterle in musica nuovamente lasciandole confinate in studi letterarj. Il risultato è: “nuova musica antica”, composta sia dalle forme musicali dei secoli medievali che dai modi della musica popolare. Gli strumenti musicali utilizzati sono riproduzioni basate su raffigurazioni del XII-XIII-XIV secolo.

Nel 2022 la versione in francese del programma musicale “Poetesse, poeti e giullari d’Italia” è stata presentata al prestigioso festival “Festes Baroques”. Nello stesso anno viene pubblicato “Dançando la fressca Rosa”: mini-album frutto della ricerca di Mirkò e Silvia sui Memoriali Bolognesi del XIII secolo, svolta con l’Alma Mater Studiorum di Bologna, progetto MemoBo; sempre nel 2022 rilasciano il singolo “Aiuta De’, vera lus et garçat”, ricostruzione musicale di un’Alba trobadorica tradotta in un volgare piemontese nel XIII secolo.

Nel 2023 rilasciano l’album “Canzoneta, va!” riguardante la connessione tra poesia Provenzale ed Italiana nei secoli XII e XIII, nello stesso anno vengono contattati dall’Istituto Italiano di Cultura di Bratislava per due concerti inseriti nella rassegna di eventi culturali de “La Settimana della Lingua Italiana nel Mondo”. Murmur Mori ha vinto il Premio Italia Medievale del 2023 classificandosi al primo posto nella categoria “spettacolo”.

L’ensemble Murmur Mori durante i suoi spettacoli non ha mai utilizzato l’ausilio di elettricità o amplificazione, scelta non solo estetica bensì determinata dal desiderio di offrire un ascolto più autentico, poiché ignorare o modificare il suono del luogo sarebbe una mancanza nei confronti della musica che Murmur Mori tenta di ricostruire. La musica risuona all’interno degli ambienti storici che da secoli la restituiscono al nostro orecchio arricchita con la loro personalità. Inoltre, proprio per questa ragione, tutte le registrazioni audio dell’ensemble Murmur Mori sono state filmate e sono disponibili nella sezione “video”.

MURMUR MORI

SILVIA KURO

Studia e pratica canto popolare e canto gregoriano; è parte del coro della Schola Gregoriana diretta da Giovanni Conti. È archivista e si occupa della paleografia musicale per Murmur Mori. Suona l’organo portativo, le percussioni, canta e compone.

MIRKÒ VIRGINIO VOLPE

Direttore artistico dell’ensemble. Dopo aver vissuto e studiato per sei anni a Bologna, dal 2017 ha abbandonato completamente ogni realtà cittadina preferendo condurre una vita da bohème in una vecchia casa fatiscente nel centro di un piccolo ed antico borgo delle Alpi Piemontesi. Qui, grazie al contatto con la natura selvaggia, può dedicarsi con maggiore dedizione esclusivamente alla pratica musicale ed alla ricerca storica.

ALESSANDRA LAZZARINI

Iniziò i suoi studi di pianoforte e canto corale alla scuola di musica “Santa Cecilia” di Rovigo. Diplomata in flauto traverso al conservatorio “G.B. Martini” di Bologna, si perfezionò ulteriormente negli anni successivi sotto la guida del Maestro Daniele Ruggieri. Oggi vive a Bologna ed è docente di flauto traverso a Marghera (VE). Collabora con Murmur Mori dal 2015. 

MATTEO BRUSA

Ricercatore di musica popolare e tradizioni lombarde, collabora con l’ensemble dal 2019 occupandosi delle percussioni e curando la parte tecnica delle registrazioni e delle produzioni.

NICOLÒ GUGLIUZZA

Le prime esperienze teatrali iniziarono all’età di 16 anni a Bologna. “Tra ciliegi e robot” (2020) è la sua prima raccolta di poesie, pubblicata da Edizioni del Faro. Attualmente vive a Bruxelles dove è performer e poeta in Italiano, Francese ed Inglese. Collabora con Murmur Mori dal 2022 come voce narrante durante le esibizioni dal vivo dell’ensemble.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER ☞

Share 🌹